Juventus, Milik: “Quiero marcar muchos goles, contra el Napoli…”

JUVENTUS MILIK- La Juventus è tornata ad allenarsi dopo il pari interno, contro la Roma di sabato. I Bianconeri, sfideranno lo Spezia, mercoledì pomeriggio.

Juventus, Milik: “Voglio fare tanti goal, sul Napoli..”

Il nuovo attaccante della Juventus, Arkadiusz Milik, si è presentato ai microfoni dei canali ufficiali dei Bianconeri. Ha parlato di vari argomenti, legati alla sua esperienza al Napoli e gli obbiettivi futuri. Ecco di seguito, le parole del Polacco:

Sul cosa significa arrivare alla Juventus:

Questo è un momento speciale della mia vita. Era sempre stato il mio obiettivo giocare in un club così grande, questo è uno dei più grandi al mondo. Questo era il mio obiettivo, ora che sono qui voglio fare qualcosa di speciale, giocare, fare bene, fare tanti gol ed essere felice”

Sobre Dusan Vlahovic:

Ho fatto due o tre allenamenti con la squadra. Anche ora non ci sarà tanto tempo per allenarsi. Posso giocare con due punte, lo facevo spesso in Nazionale con Lewandowski. Sono decisioni del mister, è lui che decide la tattica. Io farò tutto quello che posso negli allenamenti per farmi vedere e stare bene”.

Sull’approdo alla Juventus, prima del Marsiglia:

Sì, ero vicino. Ma le cose sono andate diversamente. Tante volte sono stato accostato alla Juve. Due o tre anni fa si poteva fare, ma alla fine non è successo. Non guardo spesso al passato, l’importante è il presente. Sono contento di questa scelta, di essere qui. Spero di fare tanti gol per questo club”.

Sulla forma fisica attuale:

Fisicamente sto bene, mi sento bene. Ho fatto 30 gol in 50 partite al Marsiglia ma non conta più. Il calcio moderno è così, conta quello che fai ora. Conta sempre la prossima partita. La gente non guarda più indietro, ora scriviamo pagine nuove”.

Sobre el papel:

Sono un attaccante, il mio ruolo è attaccare e fare gol. Mi piace giocare da solo o con le due punte. La squadra comunque la sceglie il mister, decide lui”.

Sulla sfida contro il Napoli:

La verità è che non ho guardato il calendario. Ora l’importante è giocare contro lo Spezia, quando giochiamo a Napoli non so. Cosa non ha funzionato a Napoli? Volevo andare via, le cose non sono andate come volevano tutti e sono finito fuori rosa”.

Sull’amicizia con Szczesny:

Con Wojciech ci conosciamo da tanto tempo, dai tempi della nazionale. Da quando sono arrivato ho visto una buona atmosfera nello spogliatoio. Le infrastrutture qui sono incredibili, dallo stadio ai campi, al centro sportivo. Non devi pensare a nulla, è tutto organizzato, devi solo pensare a giocare. Qui non manca niente”.

 

Fortunato Condinno

Lea también

 

What do you think?

Lo último de los campos: fuera Rebic y Origi, Dzeko desde el 1′

Inter, Gazzetta: “Inzaghi anima a su equipo tras el partido contra la Lazio”